Igiene Orale e Sbiancamento

Igiene Orale e Sbiancamento

Igiene Orale nel Bambino

L’igiene orale del bambino va curata alla stessa maniera di quella di un adulto. Abituare precocemente i piccoli a prendersi cura dei propri denti è il primo passo fondamentale per poter far si che l’igiene orale diventi una normale routine. E’ vero che i denti decidui verranno cambiati, ma mantenerli in salute assicura che non vengano attaccati da processi cariosi che porterebbero ad infiammazioni e possibile perdita precoce del o dei denti decidui.

Come si mantiene una corretta igiene orale nei bimbi?

Sin dall’eruzione del primo dentino, sarà necessario spazzolare i dentini presenti con spazzolino adatto per dimensioni alla bocca del bimbo con un apposito dentifricio. Tali dentifrici contengono una quantità adeguata di fluoro che è fondamentale per rendere più resistente alla carie la sostanza dentale.

E’ giusto dare spazio all’autonomia, ma poi i bambini devono essere sempre monitorati e aiutati da un adulto in quanto ; quando molto piccoli, non possiedono adeguata manualità.

Bisogna lavare i dentini almeno 2 volte al giorno.

Consiglio di eliminare o ridurre l’assunzione di sostanze zuccherate fuori pasto, limitare i pasti frequenti e di eliminare o ridurre l’uso non nutrizionale del biberon o di tettarelle zuccherate.

Igiene Orale nell’Adulto

Una corretta igiene orale domiciliare quotidiana è la principale arma di prevenzione e permette di il mantenimento della salute orale.

La visita con l’Igienista Dentale viene programmata ogni 6-12 mesi, ma questi intervalli vengono sempre programmati in relazione alle reali necessità individuali di ogni paziente.

Durante ciascuna seduta, oltre alla rimozione meccanica di placca e tartaro sopra e sottogengivale, il paziente viene informato, istruito e formato al mantenimento dello stato di salute dentale. Compito dell’igienista è anche di 

  • verificare nel tempo le reali difficoltà dei Pazienti nel mantenimento di una buona igiene per potere dare suggerimenti e consigli utili a risolverle;
  • eseguire applicazioni topiche di fluoro per rinforzare lo smalto dentale.
  • verificare se ci sono condizioni anatomiche o comportamenti che predispongono a malattia parodontale. 
Sbiancamento Dentale

Lo sbiancamento dentale permette di: migliorare il colore dei denti, rendendoli più bianchi (sbiancamento cosmetico); risolvere discromie dentali, anche severe, dovute a patologie sistemiche (per esempio la fluorosi, disordini ematici, etc).

Lo sbiancamento dentale agisce solo sui denti naturali, non agisce su corone protesiche, otturazioni o qualsiasi altro materiale da restauro presente nel cavo orale.

Le procedure di sbiancamento possono essere effettuate sia in Studio che nella propria casa.

Nel primo caso, applico il prodotto sbiancante sui denti isolando le gengive che potrebbero irritarsi al contatto con il prodotto. L’agente sbiancante viene mantenuto per circa un’ora alla fine della quale viene rimosso: il prodotto usato ha concentrazioni più alte e deve essere usato solo sotto controllo del Medico o dell’Igienista

Quando lo sbiancamento può essere eseguito a casa consegno al Paziente delle mascherine personalizzate che possono contenere il prodotto sbiancante. Come sempre l’uso del prodotto come tempo e durata è strettamente personale anche se in genere i risultati attesi si ottengono nel giro di 7-10 giorni. Solo gli elementi dentari naturali risentono dell’azione degli agenti sbiancanti!